Pinacoteca Carrara

Visita guidata alla Pinacoteca Carrara di Bergamo, per un viaggio tra le migliori scuole pittoriche italiane e straniere
Le origini della Pinacoteca di Bergamo risalgono al 1796 quando il conte Gian Giacomo Carrara (1714-1796) decise di lasciare alla città la sua collezione d’arte.

Nel corso degli anni, si aggiunsero altre collezioni, tra cui quella del senatore Giovanni Morelli (1816-1891), facendo della pinacoteca orobica, una delle più importanti pinacoteche italiane.

Riaperta nel 2015 dopo 7 anni di restauro, la Pinacoteca offre la possibilità di fare un viaggio tra le migliori scuole pittoriche italiane e straniere: dal Ritratto di Lionello d’Este di Antonio Pisano detto il Pisanello alla Madonna col Bambino di Andrea Mantegna, dal San Sebastiano di Raffaello al Ritratto di Lucina Brembati di Lorenzo Lotto fino a giungere a opere di Francesco Hayez e Pellizza da Volpedo senza trascurare tante altre bellezze tra cui sculture e mobili che ne fanno una testimonianza unica nel suo genere.

Gallery fotografica

Prenotate ora la visita guidata alla Pinacoteca Carrara

?

Accettazione della Privacy

9 + 8 =